Molti non lo sanno, ma la plastica scade…

E’ normale usare contenitori di plastica per la conservazione degli alimenti, ma molti di noi non sanno che non sono solo gli alimenti ad avere una scadenza, ma anche i contenitori di plastica ne hanno una. In realtà non è proprio così. Questa notizia mi era stata riportata con l’intento benevolo di mettermi sull’avviso, ma prima di prenderla per oro colato ho preferito verificare se le cose stanno proprio così.

Ho scoperto invece molte altre cose sui MOCA che invece non sapevo. Per esempio che possono essere tossici e nocivi in taluni casi, è quindi bene stare attenti e darci un occhio.

Qui di seguito potete scaricarvi l’opuscolo pubblicato sul sito del Ministero della Salute

C_17_opuscoliPoster_289_foto

Gli alimenti vengono a contatto con molti materiali e oggetti durante le rispettive fasi di produzione, trasformazione, conservazione, preparazione e somministrazione, prima del loro consumo finale. Tali materiali e oggetti sono denominati materiali ed oggetti a contatto con gli alimenti (MOCA) – ad esempio contenitori per il trasporto degli alimenti, macchinari per la trasformazione dei prodotti alimentari, materiali da imballaggio, utensili da cucina e posate e stoviglie – e dovrebbero essere sufficientemente inerti da evitare che i loro componenti incidano negativamente sulla salute del consumatore o influenzino la qualità degli alimenti. Per garantire la sicurezza dei MOCA e per favorire la libera circolazione delle merci, nell’Unione europea (UE) vige una serie di requisiti legali e forme di controllo.

https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/5536-plastica-e-alimenti-come-riconoscere-le-materie-plastiche-da-non-usare-mai-con-i-cibi

e l’ultimo articolo: https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/10486-plastica-contatto-alimenti

Per quanto riguarda la scadenza dei contenitori in PET è valido quanto segue:

Nel caso specifico di bottiglie in PET ad uso ripetuto la data di scadenza è precauzionale ovvero si stima che riutilizzandola in un dato arco di tempo la bottiglia si usuri e quindi la plastica diventi più fragile e soggetta a migrazione verso l’alimento che contiene.

Anche i produttori parlano infatti di usura (come si può leggere sul sito di una nota azienda): “La bottiglia riporta una data perché con il tempo il materiale invecchia e quindi non risulta più sicuro per la gasatura. Per questo motivo è importante rispettare la scadenza

tratto da http://www.ilfattoalimentare.it/bottiglie-di-plastica-scadenza.html

spero di aver chiarito così alcuni dubbi.

 

Pubblicato in ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE | Lascia un commento

Come conservare i pomodori secchi

Ho acquistato un sacchetto di pomodori secchi al mercato settimanale di Bolzano ad un buon prezzo e quindi ne approfitto per conservarne un po’. Come fare?

foto

Ingredienti:

  • pomodori secchi
  • olio extravergine di oliva
  • sale fino
  • zucchero
  • capperi
  • basilico
  • spicchio d’aglio ?

Pomodori secchi conservati sott’olio

Metteteli in una ciotola con mezzo litro di aceto e sale per almeno 4 ore. Fatto questo, scolateli, asciugateli con cura, poneteli nei vasetti e ricopriteli di olio. Fate bollire poi i vasetti, chiusi ermeticamente.

Conservazione

I pomodori secchi sott’olio si conservano per circa 3 mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente e i barattoli siano conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Si consiglia di attendere almeno 1 settimana prima di consumare i pomodori. Una volta aperto ogni barattolo, conservare in frigorifero e consumare nel giro di 3-4 giorni al massimo, avendo cura di aggiungere olio extravergine d’oliva per mantenere i pomodori sempre coperti.

Per una corretta preparazione delle conserve alimentari

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa è necessario rispettare le linee guida indicate dal Ministero della Salute, riportate qui: Linee guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona e degli strumenti utilizzati, così come indicazioni su una corretta sanificazione dei barattoli, trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione. Prima di preparare una conserva (marmellate, confetture, composte, chutney, sottoli, sottaceti, frutta sciroppata, gelatine di frutta, marinature, pesto) è bene leggere attentamente le indicazioni riportate nel link in modo da non incorrere in rischi per la salute.

Consiglio

Potete aromatizzare i pomodori secchi sott’olio mettendo nei vasetti della menta o del basilico.
La preparazione tradizionale dei pomodori secchi sott’olio prevede che l’essiccazione avvenga al sole; se disponete di tempo e spazio potete lasciarli essiccare al sole (ci metteranno 7-10 giorni), girandoli ogni tanto e avendo cura si coprirli con un telo per tenerli al riparo dalla polvere e dagli insetti.

Pubblicato in ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE | Lascia un commento

Non ci sono più le zitelle di una volta…

Vi segnalo questa ricetta, che mi ha colpito per i colori della foto e per il titolo divertente:

 

Ve la ricordate Mary Tyler Moore? “Chi” direte voi “forse la protagonista dell’omonima serie tv che negli anni ’70 in America, da noi ’80, rappresentò il primo caso di donna single in tv?“. Si, proprio quella (ma lo so che tanto non ve la ricordate…)! Mary Tyler Moore era una giovane donna americana, simpatica e piacente. […]

via Non ci sono più le zitelle di una volta. Omaggio a Mary Tyler Moore con cupcake mimosa al mais, tonno e philadelphia. — I racconti di Miss Brownies conditi da tentativi di ricette su Alincucina

Cupcake mimosa al mais, tonno e philadelphia.

In una ciotola sbattete 2 uova medie con 1 bicchiere di latte,50 ml di olio di semi e un pizzico di sale. Unite 100 gr. di philadelphia e mescolate bene, poi aggiungete 150 gr. di farina, 1 bustina di lievito istantaneo per torte salate,160 gr. di tonno al naturale, erba cipollina a piacere. Mescolate il tutto velocemente (se vi sembra troppo asciutto aggiungete altro latte) e poi versate l’impasto nei pirottini e infornate a forno caldo a 180° per circa 25 minuti.

Fate la prova stecchino, sfornate, lasciate raffreddare e poi ricoprite i cupcake con altro Philadelphia e chicchi di mais per l’effetto mimosa.

Pubblicato in ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE | Lascia un commento

L’insalata preferita di Giulia

Mischiare insieme frutta e verdura. Ecco un esempio:

http://www.cnlive.it/embed?embedId=801223/a>

Pubblicato in contorno, copiata da altri, ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE, piatti vegetariani, macrobiotici o vegani | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Urcocan! La magia in cucina sta arrivando a quota 100.000 lettori….

E non abbiamo ancora un dominio, pensa te…..questa sì che è una bella sorpresa!

Grazie a tutti per la fiducia e per seguirci con tanto interesse!!!

Vi abbraccio!  M.E.

grazie_001

a tutti voi !

 Ed eccovi qualche grafico ufficiale:

dal-principio

di cui ca. 60.000 soltanto nell’anno in corso! un vero e proprio boom!

visitatori-la-magia-in-cucina

Pubblicato in autunnale, Due Chiacchiere in Cucina, NOVITA' DEL BLOG, STAGIONE, Statistiche lettori, TERRITORIO | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Torta allo zenzero di mia invenzione!

Ho fatto una torta….improvvisando come sempre con quello che ho a disposizione in cucina, ed è venuta fuori una meraviglia, mai ricevuto così tanti complimenti per una torta!

cimg7724

Già lo sapete che sono una schiappa a fare i dolci……..

Fra un attimo vi dò la ricetta…….arrivooooooooo!  A dopo.

OK, CI RIPROVO STASERA 20/11/2016 HO DECISO DI RIFARLA.

Beh, vediamo allora quali ingredienti servono e quanti:

Come ricetta base ho preso questa è l’ho modificata a mio uso e consumo. Sarebbe la ricetta della classica Torta paradiso.torta-paradiso

Io utilizzo però almeno 4 uova intere.

Separo gli albumi dai tuorli e aggiungo zucchero a velo in quantità minore 100-150 gr. saranno più che sufficienti.

Al posto di 200 gr. di fecola di patate, utilizzo 100 gr. di fecola di patate e 100 gr. di farina di riso oppure 200 gr. di sola farina di riso, come faccio stasera perchè la fecola di patate l’ho finita! ;o)

Seguite la procedura partendo dal BURRO e montatelo con un cucchiaio di legno. Quantità di burro???  Non più di 150 gr. ! Non volevo fare una torta pesante, ma leggera leggera.

Al posto della scorza grattugiata di limone grattugiate invece un bel pezzetto di zenzero decorticato, con la stessa grattugia fina che usate per il limone!

cimg7730

Per la teglia versatevi dentro un cucchiaio di olio di girasole e fatela ruotare finché si è unta tutta e aiutatevi con le dita per i bordi. Buttate via l’olio di troppo.

Procedete quindi come sopra ed il gioco è fatto! Vedrete non ve ne pentirete!

Ehi! quasi me ne dimenticavo…..manca ancora un ingrediente! Provate ad indovinare quale???

CHI NON INDOVINA PAGA PEGNO!!

Pubblicato in autunnale, dolci, dolci al forno, ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE, Gli attrezzi per la cucina, IL LIBRO DELLE MIE RICETTE, inventati da me o varianti personalizzate, SPEZIE | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Insalata di polpo e patate al profumo di limone

Pubblicato in ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE | 1 commento

Torta salata alla Shanty

Questa torta salata ce la siamo gustata sia calda (presso il lago di Toblino) che fredda, ai piedi dell’Adamello in Val di Fumo, durante il nostro pic-nic autunnale, godendoci un meraviglioso sabato ancora pieno di sole!

Ingredienti:

  • 2 rotoli di pasta sfoglia già pronta e scongelata
  • 4 zucchine di medie dimensioni
  • 4 cipolle
  • 2 sacchetti di formaggio emmenthal grattugiato
  • formaggio reggiano grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • 1 dado di carne
  • 2 cucchiaini dadi di verdure
  • sale e pepe
  • parecchio prezzemolo tritato

Preparazione:

Si prende una teglia rettangolare o rotonda (più o meno delle dimensioni di una pizza casalinga) con un bordo di circa 3/4 cm. la si fodera con della carta forno ritagliando via con la forbice la parte in esubero.

La pasta sfoglia già pronta e scongelata viene sigillata al centro sovrapponendo un po’ le parti e viene ritagliata nelle dimensioni della teglia, la si inserisce delicatamente sopra la carta forno e la si fa aderire ben bene alla teglia e ai suoi bordi, lasciandone fuoriuscire un po’ che ci servirà per sigillare la parte sopra (il coperchio della torta).

Ovviamente così è rimasta della pasta sfoglia avanzata, che maneggieremo poi e tireremo su una spianatoia leggermente infarinata per utilizzarla come copertura.

 

 

Pubblicato in ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE | Lascia un commento

Pollo alla diavola

da fare per Giulia………..

Pubblicato in ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE | Lascia un commento

Cenetta a lume di candela

Prima cura nella preparazione della tavola.

MENU’

Linguine ai pomodori secchi e menta

Insalata di polpo e patate al profumo di limone

Semifreddo al mandarino con piccoli frutti

Vino bianco (Müller Thurgau, il mio preferito!)

Caffè

Grappa Segnana

Pubblicato in ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE | 1 commento