Una pastella bella, buona, leggera e croccante

Trovare la ricetta ideale a volte si può. Facendo un mix tra ricette diverse ho trovato il sistema di fare una pastella leggera e croccante al punto giusto.

Preparatevi la vostra friggitrice nella quale avrete versato 1 lt. di  olio di semi vari ideale per frittura.

Preparatevi un misto di verdure da friggere, magari tagliate a spicchi o a sigaretta. Io ho provato la prima volta con i cavolfiori, che avevo prima fatto cuocere in acqua per ca. 10 minuti e poi li ho passati nella pastella e fritti. Ma devo dire che il risultato non è stato molto soddisfacente per me. Le rosette di cavolfiore sono troppo tenere e morbide (ed anche troppo acquose, sebbene molto ben scolate) per risultare davvero buone in questo modo, mancano sempre di qualcosa e le vedo bene cucinate piuttosto con della besciamella e del formaggio. Mentre devo dire che i gambi e le foglie, un attimo più croccanti ben si adattano a questo tipo di cottura e diventano piuttosto gustose. Così se contate di utilizzare il cavolfiore il giorno dopo pulitelo e preparatelo, e utilizzate tutto quello che non sono le rosette bianche per la frittura in questo modo.

quindi foglie e gambi di cavolfiore, sedano rapa, carote, zucchine, fiori di zucca e di zucchine, melanzane ecc. vanno benissimo per una frittura mista di verdure cucinata nel seguente modo:

Ingredienti per 3/4 persone:

  • 200 gr. di farina di riso biologica
  • 300 ml. di acqua molto fredda (tenetela nel freezer per ca. una mezz’oretta prima di usarla)
  • 3 prese di sale fino
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva da unire all’impasto

La pastella deve avere la consistenza giusta, che io ormai la vedo a occhio, ne’ troppo liquida, ne’ troppo densa. Usate la frusta a mano per mischiarla bene e senza grumi.

Friggitrice sul fuoco, olio bello caldo, ma non fumante, fate una prova buttando dentro un pezzo di verdura impastellato e vedete se frigge facendo le bollicine. Se fa così, l’olio ha raggiunto la temperatura giusta.

Aggiungete i pezzi di verdura impastellati e man mano che raggiungono la doratura giusta appoggiateli a scolare dall’olio, su un piatto di portata su cui avrete appoggiato due strati di carta da cucina. Così non saranno per niente unti e molto ben digeribili anche alla sera. Salateli ancora un pochino prima di servirli caldi e croccanti come contorno al vostro piatto di carne o altro.

Buon Appetito!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in copiata da altri, ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE, inventati da me o varianti personalizzate, secondi piatti vegetariani e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere. Prova anche a chiedere consigli alla nostra nuova comunità nel Forum. I commenti verranno aggiornati ogni 48 ore circa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...