Come preparare un ottima pizza margherita

Et voilà, eccovi la ricetta per la pizza più classica, la pizza margherita!

Gli ingredienti che vi dò qui sono per una pizza di medio-grandi dimensioni, la classica teglia rettangolare per intenderci, quella che poi si taglia a croce in belle 4 fette.

Se siete in 4 e la fame non manca, preparatene 2 di teglie così. Così potrete sbizzarrirvi e provare anche un’altra delle mie pizze preferite: la pizza al radicchio trevigiano.

Ma torniamo ora alla nostra pizza margherita.

Prendete una ciotola capiente e versatevi dentro l’intero contenuto di una scatola di pomodori pelati. Aggiungete poi sale fino, pepe e un bel po’ di origano. Mischiate lentamente.

Prendete quindi la teglia con la pasta base che abbiamo creato con la ricetta tradizionale e con l’aiuto di un cucchiaio ed una forchetta prendete il contenuto della ciotola e disponetelo all’interno dell’impasto distribuitelo uniformemente. Ovviamente i pomodori pelati sono ancora interi, quindi tenendoli ad un capo con la mano schiacciateli con la forchetta tirando verso l’esterno ed estraendo tutta la polpa, il picciolo toglietelo (hum! è un boccone prelibato che molti non si lasciano sfuggire!). Fatto questo divertente lavoro, passiamo ora alla preparazione della mozzarella.

Prendete una mozzarella (oppure due) fresca, io prediligo sempre la marca Santa Lucia che secondo me è la migliore, oppure usate quella di bufala, come preferite, insomma…

Dopo averla scolata sul lavandino dal suo latticino, ponetela sul tagliere e cominciate a tagliarla prima in un senso e poi in un altro fino a ridurla a piccoli dadini.

Prendetela con le mani e sbriciolatela su tutta la superficie della pizza. Io faccio così affinché la mozzarella si sciolga bene (senza per questo dover bruciare la pizza) e sia uniforme, ma se voi la preferite tagliata a fette grosse, fate pure come volete!

Una spolveratina di reggiano grattugiato completa l’opera.

Infornate per 30-45 minuti a seconda del forno che avete.

Piccolo segreto! La pizza per essere veramente buona e fatta come in pizzeria deve avere il forno molto caldo, quindi sbattetelo sù al massimo della gradazione e partite con il forno già preriscaldato così vi calcolate meglio i tempi di cottura. La pizza resiste anche a 320° senza problemi. Se avete la possibilità di cuocerla su una piastra refrattaria usate quella, sarà ancora più buona.

Ricordatevi inoltre che il pomodoro ci mette di più a cuocere, quindi la pizza margherita è quella che richiede un tempo di cottura più lungo rispetto ad una pizza con le patate per esempio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in autunnale, ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE, estiva, inventati da me o varianti personalizzate, invernale, NOVITA' DEL BLOG, piatti di famiglia, PIATTI UNICI, primaverili, spuntino o merenda e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Come preparare un ottima pizza margherita

  1. Pingback: Come si prepara la pasta per fare la pizza | La Magia in cucina

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere. Prova anche a chiedere consigli alla nostra nuova comunità nel Forum. I commenti verranno aggiornati ogni 48 ore circa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...