Il seitan fatto in casa

Il seitan è un alimento molto interessante poiché costituisce un ottima fonte alternativa di proteine, ma soprattutto poiché si presta molto bene alla preparazione di piatti.

Per preparare il seitan bisogna procurarsi il glutine, che rappresenta la parte proteica (o meglio una parte delle proteine) del frumento.

Il glutine è venduto sottoforma di farina, in bustine da 100-150 g, nelle erboristerie e nei negozi di alimentazione biologica, come preparato per seitan. Il costo si aggira intorno ai 2-3 Euro.

Questo prodotto può anche essere utilizzato per panificare, in particolare per “rinforzare” farine deboli.

Preparare il seitan è facilissimo, si ottengono ottimi risultati fin dal primo tentativo.

clip_image001

1) Versate il glutine in una ciotola insieme a una quantità di acqua pari a 2 volte il suo peso.

Mescolate con le mani finché il glutine non sarà diventato una massa elastica e non avrà finito di assorbire acqua.

È incredibile vedere come la massa glutinosa aumenta di volume mano che la lavoriamo, formando un impasto molto elastico e consistente. Gettate l’acqua in eccesso, attendete un paio di minuti, poi lavorate l’impasto con le dita per altri 30 secondi.

Lasciate riposare l’impasto 10-15 minuti (operazione facoltativa).

3) Nel frattempo, in una pentola di almeno 5 litri, portate a ebollizione 3 litri di acqua a cui avrete aggiunto 5 cucchiai di salsa di soia e un cucchiaino raso di sale.

Se volete, potete aggiungere 5 cm di alga kombu, un insaporitore che potete trovare nei negozi di alimentazione biologica e nelle erboristerie.

Sia l’alga kombu che la salsa di soia sono facoltativi, il seitan verrà lo stesso, solo sarà meno saporito.

clip_image002

4) Quando l’acqua bolle, modellate l’impasto in modo da formare un salsicciotto di 20 cm circa. inserite nella pentola il salsicciotto di seitan, abbassate il fuoco al minimo, coprite e fate andare per 45 minuti. Dopo 25 minuti circa, girate il salsicciotto.

clip_image003

5) Una volta cotto, estraetelo dalla pentola e fatelo raffreddare. Se non intendete utilizzarlo subito, conservatelo in frigorifero, in un contenitore di plastica chiuso o in un sacchetto di plastica, insieme a un poco di acqua di cottura.

Tagliando il salsicciotto con un coltello da cucina potrete ricavare hamburger, polpette, bocconcini, che potrete utilizzare nelle vostre ricette al posto della carne.

Per insaporire ulteriormente il seitan potete aggiungere nell’impasto, prima di cuocerlo, aglio tritato, zenzero, olio di oliva e quant’altro vi venga in mente.

Il gusto neutro del seitan lo rende un alimento molto versatile, utilizzabile in mille ricette diverse. L’elevata quantità di proteine e lo scarso apporto di grassi lo rendono un alimento molto saziante che si presta molto bene per essere utilizzato nella preparazione di piatti Sì molto sazianti e ipocalorici, ma altrettanto gustosi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ELENCO COMPLETO DELLE MIE RICETTE. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il seitan fatto in casa

  1. Pingback: Il Libro delle mie ricette | La Magia in cucina

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere. Prova anche a chiedere consigli alla nostra nuova comunità nel Forum. I commenti verranno aggiornati ogni 48 ore circa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...