Frittatosa alle erbe

CIMG0236 Ingredienti:
Per ogni frittatosa che si rispetti ovviamente ci vogliono le uova. Ma se volete un po’ bene alle galline e a voi stessi, scegliete sempre uova di “galline felici” come si suol dire “ruspanti”. Io evito in maniera assoluta quelle degli allevamenti in gabbia. Se poi le galline beccano i chicchi di mais è sicuro che i tuorli sono di un bel giallo arancione e non di un tiepido giallino.
Se avete la fortuna che la nonna ha ancora il pollaio in fondo all’orto fatevi dare quelle, altrimenti ci sono valide alternative anche al supermercato.

Allora dicevamo : preparare un frittata è una cosa facile ? Può darsi, se per frittata intendete quella di sole uova sbattute e un po’ di sale e eventualmente un po’ di salsa di pomodoro (come facevano i nostri nonni) – ma la mia “frittatosa” è una vera e propria tortina di uova, e un secondo piatto serale quasi completo.

CIMG0237

Ingredienti:

  • 6 uova intere
  • pepe da macinare fresco
  • qualche foglia di rosmarino e salvia
  • sale e sale alle erbe
  • erba cipollina (meglio se fresca, altrimenti anche essiccata)
  • un goccio di latte
  • pane grattugiato
  • parmigiano grattugiato
  • tutte le possibili erbe che avete in casa : prezzemolo, timo, basilico, origano, maggiorana ecc.ecc.
  • un pezzetto di burro
CIMG0241

CIMG0239 CIMG0240 

La preparazione è molto semplice, basta mischiare ed amalgamare tutti questi ingredienti cominciando ovviamente dalle uova, sale e pepe e erba cipollina, rimestando con una forchetta in un piatto fondo. Aggiungendo un goccio di latte (rende più leggera la frittatosa), il pane grattugiato, il formaggio grattugiato e via discorrendo sempre rimestando lentamente con la forchetta.

Nel frattempo si è messo sul fuoco la padella con il pezzo di burro e le foglie lavate e asciugate di salvia e rosmarino fresco, non appena questo è sciolto e leggermente dorato si abbassa il fuoco e si versa tutto l’impasto, avendo cura di ripartirlo bene sul fondo piegando leggermente la padella da un lato o l’altro.

E adesso ? Come girare la frittata senza spanderla tutta o spaccarla in mille pezzi ? Preparate un piatto piano abbastanza largo vicino al fornello, non appena vedete che la frittatosa si è ben rappresa da un lato ed è aumentata di volume, prendere una paletta e con attenzione adagiatela nello stesso verso sul piatto, quindi prendere il piatto tenendo una mano sotto e con una mossa veloce giratelo sopra la padella, per cuocere anche l’latro lato. Con un po’ di pratica non si spande neanche una goccia di frittata ed è molto difficile romperla visto che si tiene piana.

Servitela insieme ad una giardiniera di sottaceti. In particolare se avete messo via le cime di cavolfiore sott’aceto, questo è il momento di tirarle fuori.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in inventati da me o varianti personalizzate e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere. Prova anche a chiedere consigli alla nostra nuova comunità nel Forum. I commenti verranno aggiornati ogni 48 ore circa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...