Gnocchi di patate con le prugne

Ingredienti per 3 persone:

La ricetta che faccio io, che mi e´stata tramandata, e´la versione non dolce dei gnocchi alle prugne, probabilmente una variante boema o slava, dove si assapora questo piatto come primo piatto. Utilizzate patate gialle farinose e cuocetele per 45 minuti.

Dopo averle private dal picciolo, tagliate a metà le prugne scure fresche (ca. una ventina) e togliete anche il nocciolo. Cuocere le patate (ca. 1 kg e 1/2 ) con la buccia in abbondante acqua salata e poi una volta lessate, sbucciarle ancora calde e passarle nello schiacciapatate. Pulire bene la tavola di legno o la spianatoia e con un po’ di farina bianca (ca. 2 mani), qualche ricciolo di burro, del reggiano grattuggiato e 1 uovo intero, 1 pizzico di sale (su un quantitativo totale di ca. 1 kg. e 1/2 di patate) iniziate a impastare con le mani. Impastate bene fino ad ottenere un composto morbido ma consistente (se risultasse troppo duro potete aggiungere del  latte tiepido).

Non fate i gnocchi troppo duri infatti, troppa farina bianca non va bene. Utilizzatene ca. 100 gr. di farina su ca. 1 kg e 1/2 di patate.
Preparate delle palline grandi come un’albicocca, all’interno delle quali, per ognuna di esse richiuderete una prugna; lessatele poi in acqua bollente salata e sgocciolatele a mano a mano che vengono a galla.

Una volta pronti i gnocchi di prugne, prendete una padella piana e ungetela con un po´d´olio, spargetevi del pane grattuggiato (circa 2 cucchiai colmi o piu´) e fatelo imbrunire (dorare). Dopo aver spento il fuoco, versatevi dentro i gnocchi scolati e raffreddati e passateli delicatamente nel pangrattato cosi´ottenuto, fino a ricoprirli completamente uno ad uno. Serviteli ancora caldi  in piatti piani  accompagnati da un buon vino rosso.

Consiglio: Quando a cottura avvenuta toglierete gli gnocchi dall’acqua bollente, gettateli nell’acqua fredda per evitare che si attacchino, e una volta che saranno tutti pronti potrete saltarli in padella con il pane grattuggiato.

Zwetschgenknoedel

Ingredienti per 3 persone:

La ricetta che faccio io, che mi e´stata tramandata, e´la versione non dolce dei gnocchi alle prugne, probabilmente una variante boema o slava, dove si assapora questo piatto come primo piatto. Utilizzate patate gialle farinose e cuocetele per 45 minuti.

Dopo averle private dal picciolo, tagliate a metà le prugne scure fresche (ca. una ventina) e togliete anche il nocciolo. Cuocere le patate (ca. 1 kg e 1/2 ) con la buccia in abbondante acqua salata e poi una volta lessate, sbucciarle ancora calde e passarle nello schiacciapatate. Pulire bene la tavola di legno o la spianatoia e con un po’ di farina bianca (ca. 2 mani), qualche ricciolo di burro, del reggiano grattuggiato e 1 uovo intero, 1 pizzico di sale (su un quantitativo totale di ca. 1 kg. e 1/2 di patate) iniziate a impastare con le mani. Impastate bene fino ad ottenere un composto morbido ma consistente (se risultasse troppo duro potete aggiungere del  latte tiepido).

Non fate i gnocchi troppo duri infatti, troppa farina bianca non va bene. Utilizzatene ca. 100 gr. di farina su ca. 1 kg e 1/2 di patate.
Preparate delle palline grandi come un’albicocca, all’interno delle quali, per ognuna di esse richiuderete una prugna; lessatele poi in acqua bollente salata e sgocciolatele a mano a mano che vengono a galla.

Una volta pronti i gnocchi di prugne, prendete una padella piana e ungetela con un po´d´olio, spargetevi del pane grattuggiato (circa 2 cucchiai colmi o piu´) e fatelo imbrunire (dorare). Dopo aver spento il fuoco, versatevi dentro i gnocchi scolati e raffreddati e passateli delicatamente nel pangrattato cosi´ottenuto, fino a ricoprirli completamente uno ad uno. Serviteli ancora caldi  in piatti piani  accompagnati da un buon vino rosso.

Consiglio: Quando a cottura avvenuta toglierete gli gnocchi dall’acqua bollente, gettateli nell’acqua fredda per evitare che si attacchino, e una volta che saranno tutti pronti potrete saltarli in padella con il pane grattuggiato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in piatti di famiglia, primi piatti, primi piatti asciutti, TIPO RICETTA e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere. Prova anche a chiedere consigli alla nostra nuova comunità nel Forum. I commenti verranno aggiornati ogni 48 ore circa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...