Spaghetti in salsa di tonno, porro e pomodorini

Ingredienti :

  • 350 gr di spaghetti Barilla
  • 250 g di tonno al naturale
  • 100 g di pomodorini ciliegia
  • 50 g di porro a listarelle
  • 30 g di capperi
  • 4 cucchiai di olio extravergine
  • 1 cucchiaio di cipolla tritata
  • 1 spicchio d’aglio tritato
  • sale e pepe q.b.

Citazione: Gli Spaghetti sono originari del Napoletano e fu Antonio Viviani che nel suo poemetto “Li maccheroni di Napoli “ del 1924 li chiamò per la prima volta con questo nome, per via della loro forma che ricorda una piccola corda. Il termine maccheroni, derivato dal siciliano “maccarruni, proverrebbe da “maccari”, ossia schiacciare, l’azione fatta lavorando la pasta di semola di grano duro. Questo genere di alimento, che a causa dei minuscoli granelli di cui è composta stenta ad amalgamarsi con l’acqua, richiede infatti una lavorazione molto più energica rispetto alla farina di grano tenero.

Istruzioni:

Lavate bene i pomodorini e tagliateli a metà. Fate rosolare nell’olio il porro, la cipolla e l’aglio e unite i pomodorini in una padella antiaderente. Aggiungete quindi il tonno a pezzetti (ben scolato dal liquido) e i capperi tritati. Aggiungete un po’ di brodo di verdura.  Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata (io metto 2 cucchiaini di sale grosso per una pentola), scolate al dente e fate saltare in padella con la salsa. Aiutatevi con una pinza per spaghetti sia per mischiare la pasta con il sugo che per servire nei piatti fondi.

chef dice okay chef dice okay chef dice okay chef dice okay chef dice okay

La mia variante personalizzata (alcuni dei miei amici vanni pazzi per questa ricetta…) si chiama invece semplicemente

SPAGHETTI AI POMODORINI alla mia maniera

Mettete a bollire l’acqua con il sale in una padella. Lavate bene 10/12 pomodorini e tagliateli a metà. Fate 2 misure di spaghetti  n. 5 (imparate a fare la dose a occhio: prendete una mazzetta di spaghetti racchiusa a cerchio fra indice e pollice del raggio di ca . 1,5 cm. per persona) spezzatela in due e buttatela nell’acqua salata che bolle.

Prendete una padella aggiungete tre cucchiai rasi di olio d’oliva extravergine, uno o due (a piacere) spicchi d’aglio spellati e tagliati a fettine sottili, del peperoncino essiccato e spezzettato (non esagerate, piuttosto ne potete aggiungere ancora nel piatto già pronto) e del prezzemolo tritato fresco (*).  Io uso del semplice preparato per aglio, olio e peperoncino in busta (*) e ne aggiungo un piccolo pizzico. Girate con una forchetta di legno e aggiungete i pomodorini. Quando saranno ammorbiditi schiacciateli leggermente con la forchetta di modo da far rilasciare il loro sugo. Aggiungete un po’ di aromi in polvere, timo, basilico, maggiorana, origano e sale e pepe. Quando il sughetto è pronto (dopo ca. 10 minuti in tutto), scolate la pasta al dente e buttatela nella padella, aggiungete una manciatina di prezzemolo tritato fresco,  mischiate il tutto per bene con una pinza per spaghetti e servite nei piatti.

Raccogliete il finale del sughetto ai pomodorini con un cucchiaio e versatelo al centro di ciascun piatto. Guarnitelo prendendo tre mezzi pomodorini , 3 fettine d’aglio messe tra un pomodorino e l’altro e un ciuffetto di prezzemolo al centro.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in copiata da altri, inventati da me o varianti personalizzate, NOVITA' DEL BLOG, primi piatti, primi piatti asciutti e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere. Prova anche a chiedere consigli alla nostra nuova comunità nel Forum. I commenti verranno aggiornati ogni 48 ore circa.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...